Che il legno bruci è cosa nota all’uomo ancor prima che costruisse le case. Per fortuna! E la situazione non è cambiata. Il legno continua a bruciare oggi come allora. in Svizzera è addirittura possibile costruire addirittura grattacieli in legno. Saranno sicuri?

Le immagini della capriata in fiamme della cattedrale di Notre-Dame a Parigi è ancora molto nitida e ci si chiede se oggi sia ancora attuale costruire in legno. La risposta è sì e non giunge solo dalle imprese di costruzione in legno, bensì anche dagli esperti dell’Associazione degli istituti cantonali di assicurazione (AICA). Quale organizzazione mantello delle assicurazioni sugli immobili, la AICA è responsabile delle prescrizioni svizzere della protezione antincendio. Con le nuove normative, nel 2015 la costruzione in legno è stata equiparata ad altri sistemi di edificazione, quali ad esempio in cemento armato. Così facendo, la Svizzera ha ottenuto una delle regolamentazioni più avanzate d’Europa nell’ambito della protezione antincendio. Oggi possono essere costruite case in legno alte 30 metri (circa 8 piani) con un sistema di realizzazione standard. E attenendosi a uno speciale concetto di protezione antincendio, è persino possibile edificare grattacieli di 100 metri d’altezza.

È fondamentale l’ignifugicità, non l’infiammabilità.

Questa equiparazione è avvenuta per una buona ragione: nell’ambito della protezione antincendio è fondamentale la resistenza al fuoco di una costruzione e non l’infiammabilità di un materiale. Per resistenza al fuoco s’intende quanto resiste una costruzione alle fiamme fino al crollo della struttura portante. Un secondo fattore fondamentale è la compartimentazione, che impedisce la diffusione di fuoco e fumo per una durata predefinita. A seguito di approfonditi lavori di ricerca e test presso istituti svizzeri ed europei, oggi l’ignifugicità di un singolo materiale da costruzione e di un’intera costruzione può essere misurata con precisione.

La sicurezza di persone e animali è fondamentale

Il principale obiettivo delle disposizioni antincendio è quello di garantire la sicurezza di persone e animali, di prevenire il divampare di incendi ed esplosioni nonché di arginare la diffusione di fiamme, calore e fumo. Non si potrà mai impedire il verificarsi di incendi, tuttavia oggi è possibile costruire tenendo conto della resistenza al fuoco dei materiali e della possibilità per persone e animali di abbandonare l’edificio tempestivamente e in sicurezza.

Un soffitto in legno di 14 cm di spessore resiste 60 minuti

A differenza di altri materiali, il legno in caso di incendio ha il vantaggio di carbonizzarsi. Lo strato di carbone che viene generato protegge il legno sottostante e rallenta quindi sensibilmente il processo di combustione. Questa caratteristica depone a favore della costruzione in legno. Ad esempio un soffitto spesso 14 cm resiste 60 minuti all’esposizione al fuoco.

Combustione rallentata grazie alla carbonizzazione: il legno viene protetto dallo strato di carbone che si viene a formare
Fonte dell'immagine: Istituto per l’analisi strutturale e la costruzione (Institut für Baustatik und Konstruktion - IBK), Politecnico federale di Zurigo

La costruzione deve essere realizzata a regola d’arte

Oltre alla scelta degli elementi dell’edificio, quando si costruisce in legno è importante concentrarsi sui punti di connessione tra essi. Anche in questo caso gli ingegneri dispongono di numerose normative standard e basi di calcolo. Attraverso la stretta collaborazione tra architetti e progettisti esperti in protezione antincendio, oggi vengono elaborate soluzioni dettagliate già in fase di progettazione e garantita, in tal modo, la qualità in tutte le fasi di costruzione. È quindi possibile elaborare, realizzare e gestire senza alcun problema e in tutta sicurezza progetti di costruzione in legno conformi alle norme AICA.

Struttura in legno a vista all’interno di un edificio commerciale con capriate, elementi di connessione, supporti e soffitto in legno
Costruzioni a regola d’arte: costruzione in legno che soddisfa i rigidi requisiti AICA.

Il mercato ha riconosciuto questa evoluzione. In Svizzera e all’estero nel frattempo sono state progettate e realizzate innumerevoli case in legno: sicure, efficienti ed ecologiche.

Ulteriori informazioni

Abbiamo riunito diversi link e video importanti sul tema del legno e del fuoco:

Domande inerenti alla protezione antincendio?

Contattateci e illustrateci i vostri obiettivi:

Telephono +41 62 748 22 22

holzbau-kontakt@renggli.swiss

Commenti su
«Anche in caso d’incendio, il legno è estremamente resistente»

Commenti (0)

Scrivi un commento